Albertini Oreste (1887-1953). Biografia. Quadri in vendita.

oreste-albertini-foto-prontaOreste Albertini nacque a Torre del Mangano, vicino a Pavia nel 1887. Iniziò la sua formazione artistica alla Civica Scuola di Pittura seguendo i corsi di Pietro Michis, salvo poi interromperla a 13 anni per aiutare Cesare Maroni negli affreschi per la chiesa di Besano. Nel 1910 riprese gli studi a Milano, iscrivendosi alla Scuola di Decorazione professionale dell’Umanitaria sotto la guida di Luigi Rossi. Fino al 1921 svolse diverse mestieri -imbianchino, meccanico e operaio -, quando, su suggerimento della moglie Rosa, si dedicò completamente alla  pittura. A Besano, nei pressi di Varese, il mercante Giuseppe Zecchi curò la vendita delle sue opere. Albertini cominciò, inoltre, a partecipare a manifestazioni prestigiose, come l’Esposizione nazionale alla Permanente di Milano del 1923, e a numerose personali e collettive. Negli anni ‘30 raggiunse la notorietà esponendo nelle Gallerie di Lino Pesaro, di Salvetti e Ettore Gian Ferrari. Pur partecipando alla vita artistica milanese, soprattutto durante la stagione invernale quando era solito trasferirsi nel capoluogo lombardo, non abbandonò mai i suoi amati monti dove dipingeva en plein air, attento all’incidenza della luce e alla resa del colore. Pacifista e antifascista non prese parte in alcun modo alla II Guerra Mondiale rifugiandosi a Besano e prendendo le distanze dagli artisti vicini al regime, come i rappresentanti del Gruppo Novecento. Seguì, invece, pittori quali Previati, Pellizza da Volpedo, Grubicy, Segantini e Fornara, le cui opere riflettevano una profonda sensibilità e vena poetica. Rifiutò sempre la definizione di artista divisionista, poiché riteneva di tradurre in pittura ciò che la natura gli suggeriva utilizzando gli stessi accostamenti, senza ricorrere ad alcuna scomposizione cromatica. Morì il 7 luglio 1953 a Besano.

CATALOGO OPERE  |  VUOI VENDERE O COMPRARE UN QUADRO DI QUESTO ARTISTA?