Tommasi Lodovico(1866-1941). Biografia. Quadri in vendita.

Livorno 1866 – Firenze 1941

lodovico-tommasi-fotoAmante della musica, studiò violino presso il Conservatorio di Firenze, appassionandosi  alla pittura sotto la guida di Silvestro Lega, ospite assiduo della casa dei Tommasi a Bellariva, in qualità di maestro del fratello maggiore Angiolo. Esordì alla Promotrice del 1884 con uno Studio dal vero. Il  soggiorno forzato a Milano per il servizio militare lo portò a produrre moltissimi disegni, attraverso i quali riuscì ad affinarsi dal punto di vista  tecnico. Lasciata Milano, divenne un frequentatore assiduo di Torre del Lago, instaurando rapporti con alcuni protagonisti delle avanguardie artistiche toscane che gravitavano intorno alla figura di Giacomo Puccini.  Modificò così  il  tratto accostandosi alla corrente divisionista alla maniera di Nomellini (Inverno-Paesaggio e Notti umane, esposti rispettivamente a milano nel 1894 e alla Biennale di Venezia nel 1895). Nel 1905 iniziò la decorazione delle sale dell’esposizione dell’arte Toscana a Firenze con la collaborazione di De Carolis, Ghiglia, Costetti e Chini. Aderì al gruppo “Giovane Etruria” nel 1906, partecipando all’Esposizione Nazionale d’Arte di Milano. Ritornato da un viaggio in Romania, cominciò ad appassionarsi alla grafica tanto da inaugurare nel 1921 la Libera Scuola di acquaforte, diretta insieme a Celestino Celestini.

 

 

 

 

 

 


CATALOGO OPERE  |  VUOI VENDERE O COMPRARE UN QUADRO DI QUESTO ARTISTA?