Induno Gerolamo (1825-1890).Biografia. Quadri in vendita.

induno gerolamo gia okFratello minore di Domenico fu allievo di Luigi Sabatelli all’Accademia di Brera tra il 1839 e il 1846. Coinvolto in prima persona nei moti antiaustriaci del 1848, al ritorno delle truppe di Radetzky dovette lasciare Milano e, insieme a Domenico, si rifugiò in Svizzera. Si trasferì poi a Firenze dove si arruolò come volontario contro i francesi per la difesa di Roma sotto la guida del generale Giacomo Medici. Prese parte inoltre alla difesa di Roma assediata dai francesi. Qui eseguì una serie di appunti raffiguranti i compagni, la gente comune e le azioni di guerra dai quali poi avrebbe tratto i famosi dipinti dedicati ai temi risorgimentali (Ciociara ferita da una bomba, La difesa del Vascello, etc.). Nel 1855 partecipò insieme al fratello all’Esposizione Universale di Parigi dove le sue opere furono ammirate da critici autorevoli tra cui Théophile Gautier. Nel 1859, alla prima esposizione braidense seguita alla liberazione della Lombardia, si presentò con dieci dipinti che spaziavano dal ritratto alla veduta, al tema di generee ala quadro risorgimentale; un vasto repertorio con il quale Gerolamo si presentò anche a Firenze nel 1861 ottenendo con «La battaglia di Magenta» la medaglia d’oro cui rinunciò per solidarietà con gli artisti non premiati. La sua fortuna fu sempre legata ai soggetti risorgimentali, alle battaglie e ai temi d’intimità domestica. La grande facilità di esecuzione lo spinse, nei primi anni Settanta, a importanti imprese decorative come il sipario del testro di Gallarate e le pitture per i nuovi ambienti della stazione di Milano. Nel frattempo aumentò la sua presenza a mostre italiane e internazionali. Nel 1873 partecipò all’Esposizione Internazioanle di Vienna, quindi nel 1877 a quella di Napoli poi a Torino (1880), Milano (1881), Roma (1883), Venezia (1887). Morì il 19 dicembre 1890.

 


CATALOGO OPERE: Pescarenico,  Presso Cervara

VUOI VENDERE O COMPRARE UN QUADRO DI QUESTO ARTISTA?