Il grande Ottocento

 

grande_800_-_titolo_azzurro.png

  

ESTATE 2017 CORTINA D’AMPEZZO — Le Muse 1 dal 5 agosto al 3 settembre

Da Hayez a Induno, da Fattori a Ghiglia, da Giacinto Gigante ad Antonio Mancini, i grandi maestri, che con stile e creatività hanno contribuito all’affermazione europea della pittura italiana dell’800, sono rappresentati in una panoramica di circa quaranta capolavori provenienti da importanti collezioni private. Spiccano la grande scena militare di Panerai, uno dei quadri più complessi e impegnativi della produzione d’impronta fattoriana, la Pesca in laguna di Guglielmo Ciardi, espressione di ampio respiro del poetico plein air del moderno vedutista veneziano e il ritrovato Ritratto di giovinetta di Domenico Induno, nel quale la linea di estrema eleganza della colta accademia lombarda di Hayez, alla quale Domenico si è formato, si fonde con un’armonica combinazione cromatica, ponendo  il narratore milanese in sintonia con il maestro di Mountauban.

 

              Induno_D.jpg   Panerai_R.jpg

 

                            Domenico Induno (1815 — 1878)                                                Ruggero Panerai (1862 — 1923)

                                 «Adolescente con fiori»                                                                   «Militari in perlustrazione»

                                           1846                                                                                               

                               olio su tela, cm 90,6×76                                                                 olio su tela, cm 129,6×209,6