Lojacono Francesco (1841-1915). Biografia. Quadri in vendita.

Francesco-Lojacono-vendita-pittori-sicilianiPalermo 1841 – 1915

Nacque il 26 maggio 1838 dal pittore Luigi, autore di quadri di soggetto sacro o militare, e da Vincenza Di Cristina. Dal padre apprese i primi elementi dell’arte e,  dimostrata una naturale e precoce vocazione, fu mandato giovanissimo a Napoli per perfezionarsi. Qui  frequentò lo studio di Filippo Palizzi orientandosi verso la pittura di paesaggio. Fra il 1860 e il 1862 partecipò assieme al padre e ala fratello Salvatore alle imprese garibaldine e fu fatto prigioniero nello scontro d’Aspromonte insieme a Menotti Garibaldi. Liberato poco dopo, si stabilì ad Agrigento stringendo amicizia con i fratelli Francesco e Giuseppe Sinatra che sarebbero diventati i suoi più famosi collezionisti. Con la presentazione, nel 1876, alla Promotrice di Napoli,  del dipinto Una giornata di caldo in Sicilia, acquistato da Re Vittorio Emanuele II per il Museo di Capodimonte, si guadagnò l’appellativo di “ladro di sole” ( chiamato così per la straordinaria capacità di riportare la luminosità del sole e dell’aria sulle proprie tele). Altre opere da ricordare sono I pescatori di ostriche, premiato con medaglia d’oro, L’arrivo inatteso, acquistato dalla Regina Margherita di Savoia per il Quirinale, Il golfo di Palermo, acquistato dalla granduchessa Wladimoro di Russia. Le ottantotto tele che il pittore realizzò per i fratelli Sinatra si trovano ora nelle collezioni del Museo Civico di Agrigento. Nel 1911 venne nominato professore di marina e paesaggio all’Accademia di Belle Arti di Palermo.

CATALOGO OPERE:
L’estate
Marina. Bagni della vecchia Palermo.

VUOI VENDERE O COMPRARE UN QUADRO DI QUESTO ARTISTA?