X

Bianchi Mosè

Monza (Milano) 1840 - 1904

Mose-Bianchi-vendita-pittori-lombardiFiglio del pittore Giosuè, una volta terminati gli studi tecnici presso il collegio Bosisio di Monza, si iscrisse all’Accademia di Brera a Milano, dove seguì i corsi di Bertini, Bisi, Schmidt, Sogni e Zimmermann. Risale a questi anni l’amicizia con Filippo Carcano, Tranquillo Cremona, Daniele Ranzoni e Federico Faruffini, con i quali aprirà un piccolo studio. Nelle prime opere è evidente l’influenza pittorica del Bertini (i ritratti di Simonetta e Giacinta Galimberti, 1861, Monza, Musei Civici; La congiura di Pontida, 1862; L’arciprete Stefano Guandeca che accusa l’arcivescovo di Milano di sacrilegio, 1862). Terminati gli studi nel 1864, realizzò una pittura di genere briosa e vivace (La vigilia della sagra, 1864, Milano, Pinacoteca di Brera; Lo sparecchio dell’altare e Una lezione di canto); contemporaneamente, in alcune opere, si ispirò anche a temi di ascendenza romantica accentuandone i toni emotivi (Cleopatra e La monaca di Monza, 1865, entrambe a Milano, Galleria d’Arte Moderna). Grazie al pensionato Oggioni, vinto con la Visione di Saul (1867), trascorse un breve periodo a Venezia, approfondendo lo studio dei grandi pittori del ‘700 e maturando il suo istinto pittorico. Brevi soggiorni a Parigi gli permisero di conoscere Fortuny e Meissonier, subendo il fascino delle guizzanti pennellate e delle scene di genere e costume. Dal 1876 al 1877 sviluppò la sua attività di frescante, apprezzabile nella Villa Giovanelli a Lonigo, vicino a Vicenza, nella decorazione della sala della Stazione ferroviaria di Monza (1883) e di Palazzo Turati (1885). Agli anni ’80 risalgono una serie di suggestive vedute milanesi (Una nevicata a Milano, 1881, Milano, Galleria d’Arte Moderna) e lagunari (Laguna in burrasca a Chioggia). Nel 1884, al culmine della sua attività, inviò 14 tele all’Esposizione Generale di Torino.

 

 

 







LE ECCELLENZE |  VUOI VENDERE O COMPRARE UN QUADRO DI QUESTO ARTISTA?  



 

    back
torna indietro


 

Questo Sito Web utilizza la tecnologia 'cookies'. Continuando ad utilizzare questo sito stai autorizzando l'utilizzo dei cookies.