Moses Levy

Tunisi 1885-Viareggio 1968

Giochi sulla spiaggia, 1957

olio su tela applicata su cartone, cm 37,8×61; firmato e datato sul retro: “Moses Levy /1957”

 

L’esecuzione risale alla seconda metà degli anni ’50, quando Levy divide ancora la propria vita tra Tunisi e Viareggio. La visione in questo caso offerta del motivo prediletto, la ridente spiaggia della Versilia pervasa dal riflesso nostalgico di quel mondo dorato così ben descritto nei racconti di Francis Scott Fitzgerald, è resa briosa dal vissuto quotidiano a contatto diretto con la realtà vacanziera del dopoguerra. Un’esaltante istantanea di un momento magico, di un’incondizionata joie de vivre, sintetizzato nelle sagome nude e possenti dei due bagnanti, di una plasticità scultorea di ascendenza classica, attualizzata dalla ludica libertà dei movimenti accarezzati dalla tiepida brezza marina.

Durante il 1957, anno di esecuzione del quadro, Levy rafforza, a Viareggio, il legame con Alessandro Parronchi, il critico fiorentino che di lì a breve ne pubblicherà un ampio profilo nel volume Artisti toscani del Primo Novecento.

 


Contattaci per ricevere ulteriori informazioni