Gioli Luigi (1854-1947). Biografia. Quadri in vendita.

San Frediano a Settimo (Pisa) 1854 – Firenze 1947

Gioli-Luigi-quadri-in-venditaNato il 16 novembre 1854 non potè dedicarsi completamente alla sua passione per la pittura finchè non si fu laureato in legge. Fratello minore di Francesco, fu anche lui attratto dalla corrente postmacchiaiola. Esordì nel 1883 a Roma con alcuni dipinti di soggetto agretste e nel 1887 inviò a Venezia Ritorno dal pascolo, presentato due anni dopo a Parigi insieme a Scene di Maremma. Nei primi anni si avvicinò alle opere di Giovanni Fattori, amico e più volte ospite della famiglia Gioli a Fauglia, nella campagna pisana; ne sono prova opere quali Asinello (1855 ca., Firenze, Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti) e Carri (Torino, Galleria Civica d’Arte Moderna).

A differenza del fratello, che si era successivamente staccato dal clima macchiaiolo, Luigi rimase legato ad un linguaggio prettamente toscano. Dopo il 1889 partecipò alle maggiori esposizioni nazionali tra cui quella della Società di Belle Arti di Firenze. Nel 1894 a Milano espose  Nei prati e Fiera di vacche e nel 1895 fu presente a Venezia con Novembre suscitando grande interesse nel pubblico e nella critica. Luigi non si allontanò mai dalla sua semplice e lineare pittura che difese, con gli amici postmacchiaioli, nelle innumerevoli dispute sull’arte alle quali partecipò attuivamente. Dopo la morte del fratello, nel 1922, frequentò assiduamente il pittore Giorgio Kienerk che trascorreva il periodo estivo nelle vicinanze della villa dei Gioli. Con il passare degli anni l’artista toscano si isolò progressivamente fino alla morte che lo colse il 27 ottobre 1947.

 

 

 

CATALOGO OPERE  | Focus su Francesco e Luigi Gioli

VUOI VENDERE O COMPRARE UN QUADRO DI QUESTO ARTISTA?