Fontanesi Antonio (1818-1882). Biografia. Quadri in vendita.

fontanesiAntonio Fontanesi nasce il 23 febbraio 1818 a Reggio Emilia. Qui frequenta la Scuola Comunale di Belle Arti dove è allievo del direttore Prospero Minghetti e Vincenzo Carnevali, pittore scenografo. Sarà anche grazie al suo insegnamento che diverrà esperto in tutte le tecniche pittoriche: acquerello,olio, tempera e calce. Nel 1841 inizia a lavorare per il Teatro Comunale, contribuendo agli allestimenti di Fauzia di Gaetano Donizetti. Seguono le scene di Nabucodonosor di Giuseppe Verdi e Saffo di Pacini. La formazione come pittore-scenografo rivestirà un ruolo fondamentale per lo sviluppo della sua pittura “a cavalletto”. Morto il Carnevali nel 1842 Fontanesi ne chiede la cattedra ma la commissione lo giudica ancora non sufficientemente preparato.Nel 1847 si arruola volontario nell’esercito piemontese e tre anni dopo si stabilisce a Ginevra dove l’amicizia instaurata con il mercante Brachard gli permetterà di aprire uno studio frequentato dalla grande borghesia svizzera. Nel frattempo partecipa ad importanti mostre a Parigi, Lione, Milano, Firenze e Genova. Dopo aver preso parte alla Seconda Guerra d’Indipendenza, espone alla Mostra Nazionale dell’Italia unita a Firenze dove entra in contatto con i Macchiaioli. Lasciata Ginevra, nel 1865 si trasferisce a Londra nella speranza di nuove committenze e maggiori guadagni. Tre anni più tardi ottiene la nomina di direttore e professore di Figura all’Accademia di Lucca. L’anno dopo gli viene assegnata la cattedra di Paesaggio all’ateneo torinese. Nel 1876 accetta la carica di direttore dell’Accademia di Belle Arti di Tokio, ma ammalatosi d’idropisìa due anni dopo è costretto a rientrare in Italia, assumendo nuovamente l’incarico d’insegnante all’Albertina di Torino, città dove muore il 17 aprile del 1882.

 

CATALOGO OPERE | VUOI VENDERE O COMPRARE UN QUADRO DI QUESTO ARTISTA?