Bechi Luigi (1830-1919). Biografia. Quadri in vendita.

Bechi-Luigi

Nato nel capoluogo toscano  nel 1830 s’iscrisse giovanissimo all’Accademia per seguire i corsi di  Giuseppe Bezzuoli e Enrico Pollastrini. A 23 anni esordì alla Promotrice con il dipinto Cristoforo Colombo Rabida. Nel 1861, oltre a prendere parte all’Esposizione Nazionale con i dipinti Susanna e i vecchi, Michelangelo che veglia il servo Urbino morente e Agar, si recò a Parigi insieme con Banti, Signorini, Cabianca e altri esponenti del gruppo macchiaiolo senza però rimanere minimamente influenzato dal movimento impressionista. Appassionato della “macchia” ne divenne seguace frequentando il Caffè Michelangiolo ed essendo più volte ospite nella villa di Diego Martelli sulla costa tirrenica dove realizzò molti dipinti quali: Renaiolo a Castiglioncello, Veduta della campagna del Martelli e Marina a Castiglioncello. Fervente patriota partecipò alla guerra d’Indipendenza del 1859 contro gli Austriaci e, nel 1866, volontario con Sernesi, seguì Garibaldi in Trentino cadendo prigioniero a Bezzecca. Nel 1870 divenne professore all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Risalgono a questo periodo i dipinti La bolla di sapone, La lezione di treccia e Scherzi con il gomitolo. Trascorse gli ultimi anni vivendo appartato, spegnendosi nel 1919 all’età di 89 anni.

 

CATALOGO OPERE  |  VUOI VENDERE O COMPRARE UN QUADRO DI QUESTO ARTISTA?