Michis Pietro (1836-1903). biografia.

Pietro Michis nasce a Milano il 12 agosto 1834 da Giovanni e da Carolina De Bernardi.

Dopo aver frequentato il ginnasio, studia all’Accademia di Brera sotto la guida di Giuseppe Bertini dal quale apprende il modo di dipingere a dei Macchiaioli e poi a Venezia.

Completati gli studi torna a Milano dove, dal 1861, inizia ad esporre annualmente all’Accademia e alle Promotrici di Torino e Genova.

Nel 1868 sposa la pittrice Maria Cattaneo con la quale si dedica anche alla pittura di genere.

A questo proposito vale ricordare, nel 1868, Un matrimonio civile in un villaggio con il quale vinse il premio Mylius a Brera.

 Nel 1880, anno in cui veniva paragonato dalla critica a Tranquillo Cremona, divenne insegnante della Civica scuola di pittura a Pavia.

Qui insegnò fino al 1900 quando, a causa di una malattia agli occhi e per i suoi metodi di insegnamento oramai obsoleti, fu messo a riposo.

Pietro Michis muore nel 1903.

 

Tra le opere più importanti si ricordano: Zeusi che sceglie una modella, con la quale vinse il Concorso canonica ed attualmente conservata a Brera, ; Gli scherani di Carlo V che depredano la tomba di Giulio II, presso il Museo Civico di Torino; Gli sposi, Cornelio , Agrippa, Leone X visita la salma di Raffaello e l’acquarello Studia di figura in costume alla Galleria d’Arte Moderna di Milano.

CATALOGO OPERE | VUOI VENDERE O COMPRARE UN QUADRO DI QUESTO ARTISTA?