Fasanotti Gaetano (1831-1882). Biografia. Quadri in vendita.

Gaetano Fasanotti nacque a Milano nel 1831. Nel 1848 partecipò come volontario alla prima Guerra d’Indipendenza. Formatosi con il bresciano Giovanni Renica, fu pittore di storia e abile paesaggista, ispirandosi a Carlo Canella, Luigi Bisi e ad Angelo Inganni. Esordì nel 1900 alla mostra milanese dell’Ottocento lombardo con il dipinto Discesa di Berengario in Italia. Professore all’Accademia di Brera dal 1860 al ‘64, succedendo all’austriaco Albert Zimmermann, fu il primo a far dipingere gli allievi en plein air. Costretto ad abbandonare l’incarico a causa di contrasti con il consiglio accademico continuò ad esercitare la professione privatamente. Nel 1867 fu presente all’Esposizione Universale di Parigi, nel 1869 all’Esposizione Universale di Monaco e, nel ‘73, a quella di Vienna. Nello stesso anno presentò a Brera il Canale d’Ischia (attualmente conservato presso la Galleria d’Arte Moderna di Milano), testimonianza dell’interesse nutrito per il paesaggio dell’Italia meridionale. La presenza alle rassegne braidensi fu costante dal 1961 al ‘79. Suoi fedeli allievi furono Filippo Carcano, Eugenio Gignous e Leonardo Bazzaro. Morì a Milano nel febbraio 1882.